SEMI FINALI Torneo black gdt

Siamo finalmente entrati nel vivo del Black GDT Tournament, le semi finali! Ora non è più permesso sbagliare, soltanto i migliori accederanno all’ambita finale di questo prestigioso torneo.

Andiamo a scoprire nel dettaglio ogni singola partita di questa fase:

Tavolo Lorenzo il Magnifico

Erano settimane che a Firenze non si parlava d’altro, la lotta per il controllo della città si preannunciava una battaglia all’ultimo sangue e così è stato, fino all’ultimo non si capiva quale famiglia sarebbe divenuta la più prestigiosa della città. Ogni famiglia ha fatto appello a tutte le sue conoscenze, a tutte le risorse e a tutta la propria brama di potere! Alla fine la spunta per un soffio la famiglia dei Montalti , mettendo alle sue spalle le famiglie dei Mazzoli, Russotto A. e Sbaragli. In città rimane alta la tensione, la famiglia dei Russotto A. reclama giustizia, voci di corridoio parlano di imbrogli alle loro spalle! chi può dire se queste voci siano vere oppure se sia l’ultima carta giocata dalla famiglia Russotto, presto ci saranno altre lotte per il potere, questo è certo, ma per ora la famiglia Montalti si compiace della vittoria ottenuta.

Terraforming Mars

L’ossigeno è una risorsa fondamentale e mai come questa volta i nostri scienziati se ne sono resi conto. Lavorare sul pianeta rosso è rischioso e difficile, la vita su Marte è precaria e la ricerca di risorse ed energia è il fulcro dei pensieri di ogni ricercatore. Il migliore tra loro, che ha saputo gestire al meglio la tensione di questa sfida alla colonizzazione è stato Il Cosmologo Turroni, davanti all’abile biologa Crepaldi, al Geologo Zazzeri e allo sfortunato Chimico Giacomini che per guasti tecnici non ha potuto competere e contribuire alla terrafomazione di Marte.

Tavolo Cottage Garden

La primavera è alle porte, i nostri soci decidono di ultimare gli ultimi lavori, prima della attesa fioritura, a sorpresa il premio di pollice verde della torre, va al botanico Fabbri, che riesce ad avere la meglio sui suoi esperti colleghi, creando vere opere d’arte!

Tavolo Imperial 2030

L’avidità a questo punto è come la fame, un bisogno corporeo a cui non ci si può sottrarre! Piani subdoli e meschini la fanno da padroni, conta solo arricchirsi, soprattutto sottraendo il prezioso denaro dai rivali in questa sfida tra azionisti bramanti di potere! Questa lotta globale e spietata è stata vinta dal tenace Flamini, che ha sopraffatto i suoi avversari, il coriaceo Jump, il calcolatore Gardelli e l’intrepido Mambelli.

FINALE

Alta Tensione
Montalti
Turroni
Fabbri
Flamini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *