Smiles & Daggers

Ciao a tutti e ben tornati sulle pagine del Blog della Torre Nera. Oggi voglio parlarvi di “Smiles & Daggers” gioco edito da “Giochi Uniti” , autori Gianlugi Giorgetti e Andrea Marchi e menzione per Sir Chester Cobblepot che fà capolino sulla scatola con la linea Young Cobbelpot,  Gioco da 3 a 6 giocatori (il meglio di sè lo da in 4 o +) per una durata di 20′.

Alcune sere fà dopo una bella partita ad un cinghiale saporito, un mio amico propone questo gioco e sorpresa delle sorprese, frà risate, bluff e insulti gratuiti 😉 mi sono proprio divertito, probabilmente il fatto che abbia vinto tutte due le partite che abbiamo giocato, non ha influenzato minimamente il mio giudizio 😉

Partiamo con ordine:

AMBIENTAZIONE:

“Sei potenti casate lottano per il trono, tra sorrisi, ammaliamenti e pugnalate a tradimento. Governare su popoli così diversi non è facile, la pace non è mai durata e la vostra gloria sarà di certo passeggera… la sete di potere non è facile da saziare! Indosserete voi la corona?”

Il gioco si svolge in una ipotetica corte “medievale-rinascimentale” dove truci personaggi e gentili donzelle si corteggiano e si tradiscono. Come nella migliori tradizioni  le casate prendono i nomi da animali mitologici come il grifone, il drago, l’idra ecc…  Nella casa del grifone troviamo barbari e orchi, sotto la bandiera del drago abbiamo i guerrieri in armatura, sotto l’effige dell’idra ci sono nobili rinascimentali e fra le altre casate possiamo trovare arabi, individui mascherati e un “variopinto” insieme di personaggi  . L’ambientazione, se pur non rilevante per il gioco, rende bene l’atmosfera di intrigo a corte.

GRAFICA e MATERIALI:

La scatola di formato quadrato, contiene 36 carte personaggio, di fromato grande e ben illustrate, troviamo tante monetine in cartone da defustellare che rappresentano i PV/valuta del gioco, un regolamento inglese/italiano ben realizzato e con diversi esempi.  Una piccola critica a alcune illustrazioni che sono un pò caotiche e possono mettere in difficoltà i giocatori meno attenti nello scegliere il lato “bianco o nero”. Comunque nulla di grave.

MECCANICHE di GIOCO:

Un tipico “incontro”. Le carte coperte sono i membri delle due fazioni che si incontrano e tengono nascoste le loro intenzioni, le tre carte scoperte sono i giocatori che scommettono sull’esito.

Ogni giocatore scegli una casata, rappresentata da sei carte, 1 Re, 2 Regine e 3 Cavalieri.

Il gioco si svolge a turni, il giocatore di turno sceglie un altro giocatore e avviene l’incontro.

Entrambi i giocatori scelgono una carta e la posano sul tavolo. In questa fase, “vive” Smiles & Daggers dove fra dichiarazioni sulal carta che si sta giocando, bluff, prese per i fondelli e minacce ci si gioca la partita.

Un esempio di incontro? “Un giocatore dichiara quale carta giocherà e se dal lato bianco o nero. E’ possibile credergli, ottimizzare il risultato e sperare mantenga la parola o pensare che invece voglia tradire e preparare un contro mossa? E se invece qul giocatore si aspettava che non gli credessimo e a preparato la contro mossa alla contro mossa!? Poi capita chiaramente che il giocatore che ha tradito due volte di fila si merita il titolo di “infame” e per tutta la partita le sue dichiarazioni saranno ritenute false… ma se invee promette di redimersi???”

Continuando con le meccaniche di gioco ogni carta può essere giocata con il lato bianco che fornisce l’opportunità di guadagnare le monete d’oro indicate sulla carta, mente il lato nero permette di eliminare la carta avversario. Le carte personaggio si eliminano con una meccanica simile a quella della “morra cinese” dove re elimina regina, regina elimina cavaliere,  cavaliere elimina re.

A tutto questo aggiungiamo che i giocatori che non partecipano all’incontro, possono scommettere e guadagnare monete/PV o perdere le carte/personaggio.

RIGIOCABILITA’ e LONGEVITA’

S&D ha una durata di circa 20 minuti, a volte anche di meno, il gioco perfetto per riempire un “angolino” di tempo mentre si aspettano gli amici. Rigiocabilità e longevità alta, cambiando i giocatori cambia l’approccio al gioco. Con amici “hardgamer” diventa un duello macchiavellico psicologico, con “babbani” è una veloce gioco di scambi e “rischi”.

PREGI:

  • Ottimo rapporto gioco/materiali/prezzo.
  • Divertente, leggero e veloce.
  • Quel pizzico di strategia e “bastardaggine” che porta a farti qualche risata e a pronunciare frasi poco lusinghiere nei confronti dei tuoi compagni di gioco.
  • Da inserire nella categoria “must have” dei filler di fine serata.

DIFETTI:

  • Un paio di carte potevano essere realizzate in modo più chiaro.

CONCLUSIONE:

S&D, bellissimo filler, party game, da mettere affianco al Verme è Tratto, On Sale, Perudo, e Malacca, per riempire le attese e conlcudere la serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *