Storia dell’associazione

L’Associazione ludica Torre Nera nasce nel lontano 1997, a Forlì, dall’idea di alcune persone che si sono trovate attorno ad un tavolo e, passo dopo passo, hanno creato un luogo di ritrovo per tanti ragazzi che hanno in comune hobby come gioco di ruolo, gioco da tavolo, lettura, videogames, wargames e tanto altro ancora.
Fin dall’inizio l’associazione si è occupata di divulgare la cultura del gioco intelligente e promuovere lo spirito associazionistico.
Con il passare degli anni, il numero degli iscritti è aumentato notevolmente, fino a che, nel 2015, si è raggiunto il traguardo delle 100 unità (nella sola sede di Forlì). La continua crescita e il costante rinnovamento degli organi sociali hanno reso possibile l’organizzazione e la partecipazione a diverse manifestazioni ludiche italiane, con notevole soddisfazione sia da parte nostra che di chi ha collaborato con noi. Gli sforzi per la diffusione della cultura ludica non si sono limitati al comprensorio forlivese. Torre Nera ha infatti aiutato diversi gruppi di ragazzi che condividevano gli stessi hobby a fondare nuclei associativi indipendenti, contribuendo alla stesura dello statuto e fornendo a titolo gratuito svariati materiali. Si sono così radicate sul territorio realtà locali come Torre Nera Ascoli Piceno e il circolo ludico Torre Nera Osimo.
Oggi la nostra sede di Via Ravegnana n°166 di Forlì è completamente attrezzata per ogni tipo di attività ludica, dai pesanti tavoli da gioco per miniature, a computer e connessione in fibra per gli amanti dei videogames. La nostra ludoteca si arricchisce sempre di nuovi titoli per gli amanti dei board games e non manca l’attenzione per il gioco di ruolo, al quale è dedicata un’apposita sala.

E infine la domanda che molti si fanno: da dove viene il nome Torre Nera?

Ogni tanto si creano diatribe fra i soci, ognuno sostiene di aver ragione sull’origine del nome. Alcuni sostengono che Torre Nera fosse un luogo di svago presente in una favola araba, altri sostengono che la Torre Nera richiami il pezzo degli scacchi, alcuni lo attribuiscono al libro di King, altri ancora invece attribuiscono il nome alla prima sede che abbiamo trovato, che assomigliava in effetti ad una “torre”… pensiamo che ognuno abbia ragione, in fondo ognuno vede nella Torre Nera ciò che vuole.

I soci