Il gioco nelle scuole

Quello di cui vi parlo oggi, è un’iniziativa che l’associazione Torre Nera stà cercando di avviare (con ottime probabilità) con alcune scuole superiori del territorio forlivese.

I giochi in scatola a tema storico sono numerosi. Possono essere un buon modo per acquisire alcune nozioni su determinati periodi storici o  eventi.

Già da tempo, si sente parlare degli innumerevoli pregi che uno dei miei hobby preferiti possiede. Il gioco in scatola, il gioco da tavolo e i giochi di società più in generale, comportano tutte una serie di dinamiche che portano un essere umano a sviluppare qualità personali, che magari non saranno utili nel proprio lavoro, ma sicuramente lo sono nella vita quotidiana privata. Quando giochiamo a un gioco da tavolo, siamo sempre in compagnia di persone, che possono essere amici o giocatori incontrati per la prima volta. Il gioco ci porta a dovere rispettare un  regolamento, aspettare il proprio turno, a interagire con gli altri giocatori, cercare di capire le loro intenzioni  e pianificare una strategia. Detto in parole semplici il gioco da tavolo porta allo sviluppo di capacità emotive, relazionali e logiche, tutte capacità che nella società odierna, vengono spesso ingorate o ritenute di minore importanza.

Attualmente esistono centinaia di tipi di giochi diversi sia per meccaniche che per ambientazione e sfido chiunque a non trovare un gioco con il suo mix di caratteritiche richiesto.

Su richiesta di alcuni docenti degli istituti, stiamo cercando di sviluppare un progetto che ci permetta di portare nelle scuole degli appuntamenti di gioco, valorizzando titoli che sviluppino capacità relazionali e titoli con ambientazioni che possano contenere un valore storico e informativo. I giochi non mancano sicuramente e la lista dei possibili titoli è gia bella lunga.

The Resistence e Avalon, titoli in cui le capacità relazionali del giocatore hanno un ruolo di primo piano.

Confido che questa iniziativa si concretizzi a breve termine, e possa essere solo la prima di una lunga serie.  Se avete idee, proposte o suggerimenti non esitate a scriverci.

Fabio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *