Anteprime Modena Play 2016 – Birra! nani e botte

Continua la carrellata di anteprime in vista di Modena Play 2016, oggi gettiamo i riflettori su Birra Nani e Botte, primo gioco in arrivo da Daimon Games! Come sempre, diamo la parola agli autori del gioco affinché ci illustrino la loro ultima creazione!

Partiamo con la domanda di rito, che ne dite di una bella presentazione? Chi compone Daimon Games e a cosa avete lavorato in passato?

Davide Pignedoli: partiamo con l’autore degli splendidi disegni di Birra! nani e botte, Claudio Casini è un illustratore professionista che lavora nel mondo del Gioco di Ruolo, del fumetto e delle miniature da tempo considerevole. Ci siamo conosciuti di recente, anche perché Claudio ha pubblicato un suo Gioco di Ruolo di nome Puppet Heresy

Il concept del gioco Birra! nani e botte e le regole, invece, sono una mia opera – insieme, formiamo un gruppo a nome Daimon Games

 fotonani

Passiamo ora ad analizzare un po’ Birra! nani e botte. Di cosa si tratta? Che genere di storie si possono giocare? Quali sono state le tue ispirazioni nella creazione del gioco?

Davide Pignedoli: Birra! nani e botte nasce con un’idea semplice: un gioco rapido, goliardico, che possa essere giocato anche al tavolo di una birreria, o in una serata casalinga, semplicemente usando le tovagliette che compongono il gioco. Dato che il gioco ruota intorno alle figure di un sestetto di prodi nani combattenti, la meccanica di risoluzione funziona a… birra!

Niente dadi o carte – niente calcoli – solo un’occhiata veloce alla birra rimasta nel bicchiere.

Il gioco vuole rendere un’atmosfera particolare: quella degli avventurieri che si ritrovano in taverna a discorrere delle loro gesta, vantandosi dei propri successi e cercando invece di sminuire il ruolo degli altri – ovviamente in tono bonario.

Le meccaniche e il tono del gioco portano ovviamente alla creazione di storie dove si tende a esagerare, a spingere il limite sempre un po’ più in là… complice anche la birra da mandar giù… Insomma, il confine tra il nano sbruffone ubriaco in taverna, e il giocatore seduto al tavolo che alza la voce, pesta i pugni e butta giù la sua birra, è moooolto labile.

Ok, tutto lascia presagire una gran bagarre al tavolo! Che tipo di regolamento ci dobbiamo aspettare? È un gioco per far baldoria o nasconde anche altri aspetti?

Davide Pignedoli: Il regolamento è semplicissimo e sta in un singolo pieghevole, distribuito con le sei tovagliette che si usano per giocare. Il gioco è basato su una semplice meccanica a “sfide”: si cerca di mettere in buona luce se stessi (il proprio nano) a discapito degli altri, contendendosi a birra l’autorità narrativa per portare avanti la storia.

Le meccaniche si imparano in pochi minuti, e probabilmente dopo un po’ non ci sarà nemmeno bisogno di far riferimento alle regole.

Il gioco è strettamente goliardico; occorre un minimo di attenzione nel decidere quanto bere (si deve cercare di ottenere tre vittorie in tre sfide diverse) o chi sfidare… ma poi comunque la birra la fa da padrone, e le strategie spesso vanno a farsi benedire e ci si ritrova trasformati in nani, zotici e testoni, anche se all’inizio si avevano velleità da stratega!

tovaglietta

Come vi siete trovati a unire il design di Davide e la vena artistica di Claudio, nel creare le ispirazioni grafiche di Birra! nani e botte?

Davide Pignedoli: Il concept del gioco è mio, mentre le grafiche e le illustrazioni sono di Claudio, ma come spesso accade in un lavoro ben riuscito, ci siamo influenzati e ispirati a vicenda!

 Per concludere, raccontaci qualcosa di particolare sul progetto!

Davide Pignedoli: Il gioco nasce con l’intento goliardico di fornire una buona scusa per una serata di risate e bevute in compagnia, coinvolgendo anche amici o amiche magari meno abituati ai giochi di ruolo o ai giochi da tavolo. A tutti gli effetti Birra! nani e botte si propone come un party-game, un gioco da festa – da casino, da birra, da allegri brindisi con gli amici.

Ovviamente, come ricordato anche sulle istruzioni, l’intento del gioco è quello di farsi qualche risata e bere in compagnia, ma senza eccedere.

Il punto forte di Birra! nani e botte è il mix efficace di meccaniche originali basate su un boccale di birra, unite alle bellissime illustrazioni di Claudio Casini. Se avrete l’opportunità di venire a trovarci in fiera (per esempio al Play di Modena, allo stand Claudio Casini Art), scoprirete che le tovagliette sono in realtà degli splendidi disegni in formato A3, che i sei nani messi in gruppo compongono una fantastica mappa, e che tutto sommato forse potrebbe valer la pena comprarsi pure due copie del gioco… una da destinare al tavolo, e l’altra da incorniciare e appendere!

Grazie  per la disponibilità e ci vediamo al Play!

Se ti è piaciuta l’anteprima e ti interessa Birra Nani e Botte, ecco qualche informazione in più:

Titolo: Birra! nani e botte

Formato: 6 tovagliette formato A3, colori, fronte e retro + pieghevole istruzioni

Costo:

13 € set base – 6 stampe A3 270 grammi patinate opache – regolamento – 2 illustrazioni A3 di Claudio Casini

17 € set standard – comprende tutto il set base + 6 tasche trasparenti per poter appoggiare i boccali di birra senza rovinare le stampe + 1 stampa aggiuntiva a scelta in omaggio

30 € full set – tutta la versione standard + 1 seconda stampa omaggio a scelta e un disegno originale in bianco e nero di Claudio Casini (spedizione esclusa). Per qualsiasi informazione: info@claudiocasiniart.com

Editore: Daimon Games

Illustratore: Claudio Casini

Pagina del gioco

2 pensieri su “Anteprime Modena Play 2016 – Birra! nani e botte”

  1. Bellissimo ragazzi, non mancherò di venirvi a trovare. Idea originalissima e la mia passione per la birra mi porterà obbligatoriamente al vostro stand!

I commenti sono chiusi.